Tour del Montenegro e Dubrovnik

Montenegro e Dubrovnik

Suggestiva mescolanza di storia, arte e natura incontaminata

 

08  settembre  -  12 settembre  2017

Il paese, affacciato sul mar Adriatico e protetto dalla catena dei Balcani, fu abitato nell’antichità dagli Illiri, fu conquistato dai Romani, divenne frontiera fra Impero d’Occidente e di Oriente, poi dominio bizantino popolato da tribù slave. Noto nel Medioevo come Principato di Zeta, fu governato nel XV secolo dalla famiglia dei Crnojevic che dettero il nome al paese: in serbo Crna Gora. Il nome Montenegro deriva invece dall’abbondanza di una specie di pino, pinus nigra, che ricopre buona parte delle alture o dalle scure rocce basaltiche affioranti sui monti.

Nonostante la sua piccola superficie offre uno scenario fra i più vari dell’intero Mediterraneo e racchiude una grande biodiversità, annoverando una delle poche foreste vergini d’Europa, quattro parchi nazionali, il più grande lago della regione balcanica, una montagna patrimonio dell’UNESCO e uno dei tratti più belli della costa adriatica.

 

1° giorno:  Roma  -  Podgorica  -  monastero  di Moraca  - Budva

Incontro dei partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino alle ore 8.00 e partenza con volo di linea Alitalia delle ore 10.05 per Podgorica.   Arrivo previsto alle ore 11.20, incontro con la guida locale e trasferimento al monastero di Moraca situato a circa km 50 da Podgorica. Fondato nel 1252, il complesso è costituito da due chiese di cui la prima, l’Ulspenje Bogorodica, dell’Assunzione della Vergine, è ornata in facciata di stupendi affreschi del 1616; la porta è in legno con intari in avorio del XVII secolo. Pranzo e rientro a Podgorica, visita del sito archeologico di Dukliia ( Doclea ), situato in prossimità della città. Nel I secolo fu fortificato dai Romani ma fu distrutto da un terremoto nel VI secolo d.C. Visibili sono i ruderi del foro coi suoi monumenti, vari complessi architettonici e i resti di due basiliche paleocristiane. Breve visita di Podgorica, capitale del Montenegro, ubicata in una fertile pianura nel punto in cui il Bibnica confluisce nel Moraca. La Stara Varos, città vecchia, conserva alcuni edifici del periodo ottomano: la Torre dell’Orologio e due moschee. Partenza  per  Budva, cena e pernottamento in hotel.

 

2° giorno: Budva  -  Bocche di Cattaro  -  Kotor  -  Budva

Dopo la prima colazione in hotel intera giornata dedicata alla visita delle spettacolari Bocche di Cattaro, di cui letterati come Lord Byron e Bernard Show hanno parlato usando espressioni di profonda emozione. Rappresentano una delle meraviglie naturali del Mediterraneo e costituiscono la più profonda insenatura dalmata definita da una serie articolata di fiordi circondati da alte montagne. Il golfo più bello d’Europa è circondato da villaggi e cittadine che recano le impronte della cultura veneziana. Sosta a Kotor, centro principale delle Bocche, in un paesaggio grandioso. Le mura che lo cingono, le fortezze che lo sovrastano, il pittoresco nucleo antico di impronta veneziana ne fanno una delle più interessanti mete della costa balcanica. Nella città vecchia la cattedrale di Sv.Trifun fu fondata nell’809 e ricostruita nel XII secolo in forme romanico – pugliesi con aggiunte barocche. Nell’interno un magnifico ciborio romanico – pugliese con piccole figure che narrano la vita di Sv. Tripun. Escursione in barca per raggiungere l’isola della Madonna dello scoglio (Gospa od Skrpjela), su cui sorge una magnifica chiesa del 1630, decorata con affreschi del celebre pittore locale Tripo Kokolja. Pranzo in ristorante, rientro e visita  di Budva, incantevole borgata fortificata. La Stari Grad, città vecchia, sorge su una piccola penisola difeso da possenti mura del ‘400 rafforzate dai veneziani nel 1639. Vi sorgono tra vie tortuose notevoli chiese: l’antica Cattedrale di San Giovanni Battista fondata nell’VIII e due chiesette medievali. Cena e pernottamento in hotel.

 

3° giorno: Budva  -  Dubrovnik  -  Ragusa antica  -  Budva

Dopo la prima colazione in hotel partenza e visita di Dubrovnik / Ragusa, città di pietra e luce, considerata la gemma dell’Adriatico meridionale. E’ chiusa da uno spettacolare sistema di mura costruite nel X secolo e successivamente ampliato nel corso dei secoli. Da Porta Pile inizia la Placa o Stradun, la larga arteria centrale Est Ovest con la grandiosa piazza Poljana Paska Milicevica abbellita dalla Grande Fontana di Onofrio, serbatoio terminale dell’acquedotto urbano. La Piazza della Loggia è per la sua monumentalità la più bella della Dalmazia. Il Palazzo del Rettore è capolavoro gotico con portico rinascimentale ed elegante cortile. La Cattedrale di Gospa Velica appare ispirata alle chiese barocche di Roma; fu originariamente voluta da Riccardo Cuor di Leone.

Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita di Cavtat, Ragusa vecchia, a km 20 a sud di Ragusa, situata su una penisoletta, tra lussureggiante vegetazione. Fondata dai Greci di Sicilia nel IV sec. a.C. fu colonia romana col nome di Epidaurum; distrutta dagli Avari nel 615, i suoi abitanti fondarono Ragusa / Dubrovnik. L’edificio principale di forme rinascimentali è il Palazzo del Conte, eretto di fronte al porto; di fianco è la Parrocchiale di S. Nicola del 1732.

Rientro in serata a Budva, cena e pernottamento in hotel.

 

4° giorno:  Budva -  lago di Scutari  -  Budva

Dopo la prima colazione in hotel intera giornata dedicata alla escursione sul Lago di Scutari, uno dei più vasti d’Europa, alimentato da molte sorgenti e dalle acque di diversi fiumi; il suo emissario, la Bojana, lo collega al mare. Lungo la sua sponda, frastagliata e ricca di baie, isole, penisole sorgevano circa venti complessi  monastici che testimoniano l’importante ruolo rivestito in passato da quest’area chiamata la “Collina sacra dello Zeta”. Con una gita in barca visita di Vizar, il più importante centro della zona caratterizzato da una bella piazza e un pittoresco ponte di pietra su un fiume costellato di ninfee e della pittoresca Santo Stefano (Sveti Stefan), minuscola isola collegata alla terraferma da uno stretto istmo. Pranzo in ristorante, cena e pernottamento in hotel.

 

5° giorno:  Budva  -  Dubrovnik  -  Roma

Dopo la prima colazione in hotel trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo Alitalia delle ore 12.15  con arrivo previsto a Roma Fiumicino alle ore 13.30.

 

QUOTA  DI  PARTECIPAZIONE:

in doppia:                                                    €  735

supplemento camera singola:                       €  120

 

LA  QUOTA  COMPRENDE:

volo di linea Alitalia

Pullman privato per tutto il tour

Sistemazione in hotel 4 stelle

Trattamento di pensione completa con acqua ai pasti

Guida locale

Ingressi ai siti da visitare

Assicurazione medico – sanitaria

 

 

LA  QUOTA  NON  COMPRENDE:

Tasse aeroportuali € 80 (soggette a variazione)

Bevande ai pasti

Mance

Extra personali

 

Facoltativa l’assicurazione contro l’annullamento del viaggio da effettuare al momento della iscrizione:   €  49.50 a persona.

 

1° acconto  alla prenotazione                                      €  180

Saldo entro  il 10 agosto 2017

 

Viaggio confermato con un minimo di 10 partecipanti

Le visite possono subire variazioni nell'ordine di svolgimento